ORATORIO...VOGLIAMO STUPIRVI!

 

Cinema Oratorio

 

Dopo l'oratorio dei Pirati, ecco una Nuova Sorpresa per voi.

 

Avete intuito qualcosa? Chi lo sa?

Un segreto che posso svelare subito è

che l'invito a partecipare è esteso anche ai genitori.

 

Condividere un momento insieme. Il senso è questo.

Vi attendiamo!

 

Appuntamento questa domenica, 18 marzo 2012, ore 11.

(ditelo anche agli amici).

 

 ORATORIO: ARRIVANO I PIRATI !


Locandina Pirati

 

Pronti per l'Oratorio dei Pirati?

Ce l'abbiamo fatta! Evviva!

 

Leggi tutto...

 


ORATORIO... LAVORI IN CORSO

 

 

work in progress

 

Dove eravamo rimasti?

 

Per condensare il senso del discorso, la premessa sull'etimologia della parola Oratorio è per me, ancora una volta, doverosa.

"Ora" significa Prega.

"Orare" significa Pregare.

 

In principio l'Oratorio non era null'altro che questo: un gruppo di fedeli riuniti in preghiera.

Al giorno d'oggi, grazie a Filippo Neri prima (nel 1550) e a Don Bosco poi, a distanza di 300 anni (che non sono bruscolini), l'Oratorio è associato inequivocabilmente a bambini e ragazzi, riuniti insieme, a pregare a loro modo, tramite il gioco e la loro spontaneità, seguiti da adulti che dedicano loro del tempo per organizzare qualcosa di magico, insieme.

 

Nelle ultime settimane si sono susseguite alcune riunioni tra i responsabili dell'oratorio, con il semplice scopo di rimettere in moto una macchina un pò ingolfata, almeno nella Nostra Realtà Parrocchiale.


Di idee e progetti ce ne sono tanti, con finalità nobili a sostegno della causa.

L'unica cosa da non fare assolutamente è quella di confondere l'Oratorio con l'Oratoria (l'arte di parlare in pubblico) poichè, per far funzionare un Oratorio, non servono oratori, bravi parlatori, ma persone in grado di dare un efficace contributo attivo, con un progetto da realizzare e soprattutto, con un impegno costante da sostenere insieme.

 

Le Idee diventano vincenti quando a realizzarle ci sono persone motivate.

 

A tale scopo, per chi fosse interessato a realizzare un progetto insieme, soprattutto vincente, invito, a nome dell'Oratorio stesso, a contattarmi,

tramite mail parrocchiale

(Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

oppure utilizzando il Modulo Contatti del sito

(MENU PRINCIPALE -> Contattaci)

 

Seguiranno comunicazioni per un'eventuale riunione, da organizzare successivamente.

Attendiamo fiduciosi le adesioni.

Grazie per l'attenzione.

Neve 2012_cavolo

Dice il Profeta Isaia (55, 10-11):

"Come infatti la pioggia e la neve scendono dal cielo e non vi ritornano senza avere irrigato la terra, senza averla fecondata e fatta germogliare, perché dia il seme a chi semina e il pane a chi mangia,

così sarà della mia parola uscita dalla mia bocca: non ritornerà a me senza effetto, senza aver operato ciò che desidero e senza aver compiuto ciò per cui l'ho mandata."

Come potete vedere funziona così, per proteggere il nostro cavolo abbiamo messo un busta di plastica perché la neve non ce lo congeli, il freddo però rallenta la crescita, ma poi man mano che la temperatura sale e arriva il caldo la neve si scioglie, penetra nella terra e irriga le radici; proprio allo stesso tempo il caldo fa ripartire la crescita delle piante e le predispone alla fioritura e così hanno acqua e calore necessari per crescere e dare frutto.

Noi da parte nostra mentre giochiamo con la neve, la osserviamo e ci prepariamo a raccogliere il nostro cavolo quando sarà maturo. Isaia dice che anche la Parola di Dio funziona così: ascoltarla ci fa fermare e riflettere, a volte ci "fredda", ci blocca come ghiacciati, poi però con il calore si "scioglie" e irriga l'animo perché porti frutto buono. 

Chi è online

Abbiamo 110 visitatori e nessun utente online