Questa sera si conclude a Ostia il corso Nuova Vita. Più di 50 partecipanti, compresa l'équipe. Influenze e mali di stagione non hanno raffreddato, tutt'altro, l'ambiente di comunione che si è venuto a creare. Non avevamo dubbi al riguardo e credo che anche tu che leggi avrai imparato ormai che, quando si parla di Nuova Vita, non è tanto in gioco un successo organizzativo e formale quanto... una rinascita del cuore che riprende a sorridere e a guardare con occhi splendenti la quotidianità nella quale vivere e incarnare la propria fede rispolverata...

So che aspettavate una testimonianza ed eccola qua. E spero proprio che non sia finita qui

In comunione

 

 

 

 

 

 

 


NuovaVitaPotete scommettere invano! Non ci sarà mai un senso di déjà vu, di ripetitività o mancanza di feschezza nel presentare una nuova edizione del corso Nuova Vita! Sarà sempre come viverlo per la prima volta, e invitare a partecipare sarà ogni volta, con rinnovato entusiasmo, testimoniare le meraviglie che il Signore ha fatto per noi e nei fratelli e sorelle in umanità con i quali camminiamo.

E poi ogni edizione, pur identica in contenuti e schemi, ha sempre molti elementi di novità: innanzitutto i partecipanti, tutti alla loro quasi  ( e senza quasi) prima partecipazione a corsi della Sesa. Come equipe, nell'accoglienza, guardiamo gli occhi, talvolta un po' spenti, di chi non ha più niente da perdere, senza troppe speranze. Oppure un po' troppo baldanzosi, come volessero dire: che avrò mai da imparare io? O impauriti, propri di chi teme novità e sorprese! Ma poi gli stessi occhi, alla fine del corso, sono trasfigurati.

Bene, ma.... quale è la novità di questo Nuova Vita?

Tenetevi forte... si va in trasferta AL MARE!  Già, proprio così. Il corso viene donato dalla nostra comunità a una altra parrocchia. Già i motori rullano, le equipe si sono incontrate, il giro di mail si fa sempre più vorticoso, le note dei canti aleggiano... Tutto procede con solerzia in mezzo a imprevisti ma contando su potenti intercessioni.

Perché al mare? Ma perché la parrocchia con la quale siamo in comunione è ad OSTIA, più precisamente è intitolata a San Nicola di Bari. Bene. Che aggiungere per il momento? Aprite il volantino e prendete nota delle informazioni pratiche per partecipare.

ATTENZIONE! Il corso non si tiene ad Ostia ma... qui vicino, in una casa per ritiri nel nostro quartiere.  Preghiamo incessantemente per ogni profilo del corso, per i partecipanti già iscritti e per quelli indcisi e per coloro che si iscriveranno, perché no?, dopo aver navigato sul web e si saranno imbattuti in questo invito. Forza, dunque, CORAGGIO... Una nuova vita vi attende.

in comunione


foto01 

Carissimi, ci sarebbe piaciuto andare in Tera Santa per rivedere il pozzo di Giacbbe ma... nell'attesa d esudire questo desiderio, il pozzo è venuto a Roma. Con vicina la stele di Betel, a memoria dl luogo in cui Giacobbe ebbe un primo incontro con Dio, ci sembrava di immergerci davvero nell'atmosfera dei patriarchi.

Ma una grande sorpresa è stataproprio la consapevolezza della estrema attualità della storia di Giacobbe, ella sua famiglia, del rapporto con il padre - Isacco -, con la madre Rebecca e con il fratello Esaù. Vi sebrano tematiche lontane dalla nostra vita? Per non parlare poi di inganni e bugie pur di ottnere ruoli di potere. Anche questo vi sembra troppo distante da noi?

Bene, se avete realizzato che vi siete persi una grande possibilità di riflettere su questi temi e di mettervi in prghiera per mettersi n ascolto della voce di Dio... niente paura! Preghiamo che altre realtà dela scuola di evangelizzazione si ripresentino nella nostra comunità e nelle parrocchie vicine... e non dovrete tardare molto ad essere esauditi!

Vi regaliamo l'ultima testimonianza.

In comunione

 

"La catechesi di Giacobbe è stata molto bella; penso che sia il corso più bello che ho fatto fin'ora.
Capire la volontà del Signore non è facile ma bisogna impegnarsi giacché questo è il cammino giusto". (E.)

 

 

 

 



Il corso Giacobbe ha lavorato nei nostri cuori così in profondità che le testimonianze stanno proliferando. Ringraziamo il Signore per questa abbondanza di doni e per come oepra nei nostri cuori per usarci per andare incontro ai nostri fratellie sorelle in umanità.

In comunione

 

" In questo corso...o meglio percorso, attraverso la vita di Giacobbe, il Signore ha
incontrato anche me personalmente, facendomi vivere la grazia del suo Amore,
della sua bontà e soprattutto della lotta quotidiana che dobbiamo vincere per
non mollarlo mai.

Mettendomi a sedere sul pozzo, anch'io ho cominciato a togliere dal mio cuore i primi
detriti; c'è bisogno di arrivare a trovare l'acqua viva che è Verità, perché solo così possiamo vivere l'incontro con l'Amato.

Bisogna imparare a rinunciare a quel piatto di lenticchie, perché anche se gustoso e
stuzzicante, spesso ci porta alla tristezza, a chiudere gli occhi ed il cuore verso il prossimo.

Dio sa quando vuole incontrarci, sta solo a noi scegliere se volerlo o meno e allora mi sorge una domanda: chi è dunque Giacobbe?.

Giacobbe sono io! Nel mio tempo, nelle mie azioni, nel confrontarmi con gli altri fratelli.

"Certo, il Signore è in questo luogo e io non lo sapevo"Gen28 . Dio ci dona la grazia di avere la Parola viva in ogni luogo e
proprio per questo non bisogna aspettare chissà cosa, ma agire al più presto. La testimonianza vera della nostra vita, sia sempre un punto interrogativo per gli
altri. Non servono gesti eclatanti, tu prega e getta lì quella parola, quel metterti a servizio con tutti i tuoi difetti, perchè Lui poi penserà a tutto.

 In alcune dinamiche di questo percorso ho sentito il Signore seduto accanto a me e
anch'io come Giacobbe voglio sostenermi sul bastone della croce affinchè la mia
Vita possa prendere la strada che Dio ha preparato per me. (Simone e Chiara)

 

Chi è online

Abbiamo 134 visitatori e nessun utente online