Abbiamo visto, in un articolo precedente, che nel corso “Evangelizzare l’ambiente di vita” ci eravamo chiesti : "Cosa fare dopo che il fratello che stiamo evangelizzando ha fatto il primo affidamento a Gesù “ e avevamo presentato come possibilità il cammino di crescita  nelle cellule parrocchiali di evangelizzazione.

Per presentare lo svolgimento di un incontro di cellula, i membri di ciascun gruppo di condivisione del corso si sono riuniti in casa di uno di loro. Sono state consegnate delle schede dove erano illustrati i sette momenti dell’incontro e le crescite spirituali nella cellula .

Don Alberto,oltre alle schede , aveva preparato un insegnamento da ascoltare ed approfondire nell’incontro.Dopo la presentazione delle schede si é svolto un incontro di cellula.

Questi incontri nelle case sono stati definiti dei laboratori nei quali iniziare a progettare e/o riprogettare il cammino di evangelizzazione scoprendo e/o riscoprendo l’importanza dei momenti dell’incontro per la crescita nella condivisione di fede e nella motivazione all’evangelizzazione.

Così è stato .L’incontri sono andati bene e sono stati partecipati con gioia. Le schede consegnate sono state lette e approfondite aggiungendo altre informazioni di carattere pratico che sono state molto gradite.

Nello svolgimento di questi incontri ,nella condivisione di fede, nella riflessione insieme sulle crescite spirituali di questo cammino, abbiamo sentito,meglio risentito, il profumo della presenza di Dio che può essere donato da questo petalo del fiore del processo di evangelizzazione”la cellula”.

L’insegnamento registrato per il corso : “Chi siete andati a vedere?” Mt 11,2-11 è stato molto gradito .L’insegnamento è risultato particolarmente utile per chi di noi si trova ad evangelizzare “portando in questo momento della sua vita ”la croce”.

Nella Parola letta (Mt11,2-11) Giovanni Battista , forse un poco sorpreso nel vedere realizzarsi un tipo di Messia così diverso da quello che si attendeva (Mt 3,10-12) e forse dubitando, messo alla prova dalla incarcerazione , che il progetto portato avanti da Gesù non fosse ancora quello voluto da Dio e che tutto quello, per cui lui si era impegnato ed aveva faticato in attesa del Messia fosse stato vano, manda da Gesù i suoi discepoli a dirgli : sei tu colui che deve venire o dobbiamo aspettarne un altro?

Gesù risponde in maniera netta fugando ogni dubbio”Andate e riferite a Giovanni ciò che udite e vedete:i ciechi riacquistano la vista,gli zoppi camminano ,i lebbrosi sono purificati,i sordi odono ,i morti risuscitano,ai poveri è annunciato il Vangelo .E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo.

Nell’approfondimento del brano abbiamo riflettuto su cosa per noi il Signore volesse dire in quel momento della nostra vita .

Il Signore Gesù ha detto ad alcuni di noi stanchi ,dubbiosi,frustrati nel vedere a volte vanificato il nostro impegno di evangelizzazione ,bloccati dalle difficoltà,ci ha detto :

 

“vedete i frutti del vostro lavoro: avete accolto tutti ,tutto il popolo di Dio nessuno escluso,continuate a farlo. Nelle vostre cellule sono passate circa 740 persone che hanno fatto un percorso spirituale in una chiesa domestica pregando,leggendo la Parola, condividendo la fede,ascoltando ed approfondendo l’insegnamento registrato dal Pastore.Questo avrà sicuramente influito sulla loro vita cristiana, anche se questo cammino fosse durato qualche mese,un anno soltanto.

Nelle vostre cellule avete camminato con tre persone che sono diventati diaconi permanenti,uno che è diventato monaco,due suore.;avete camminato con tanti fratelli lontani che percorrevano strade pericolose e sono alla tornati alla fede ..

Quindi come Giovanni continuate a cercare quella Parola profetica che può aprire il cuore e le resistenze dei fratelli che evangelizzate; non vi fate però  bloccare dallo” scandalo della croce” che,lo sapete , portate insieme a Me e considerate, per accrescere la vostra motivazione, i frutti del vostro impegno. 

Mentre evangelizzate sarò con voi fino alla fine del mondo e porterò anche io la vostra croce.

 

Chi è online

Abbiamo 137 visitatori e nessun utente online