Abbiamo saputo della scomparsa di padre Michael Eivers che era il promotore USA per l'Organismo  Internazionale di  Servizio del Sistema delle Cellule Parrochhiali di Evangelizzazione.Preghiamo per lui, ed,insieme a lui, per la parrocchia di St Edward  ed in particolare per le sue collaboratrici Claudia Sailsman ed Ileana Iglesias che continueranno a seguire le cellule  USA.

Anche per coloro che non lo avevano conosciuto personalmente ,il nome di padre Eivers era divenuto familiare attraverso la testimonianza commossa di don Piergiorgio Perini (don Pigi) presidente dell’Organismo Internazionale di Servizio del Sistema delle Cellule Parrocchiali di Evangelizzazione (SCPE)

Don Pigi racconta (vedi la premessa al libro”Corso Leader” ,pgg 5-14) di aver appreso nel giugno 1986 ,attraverso la lettura di un articolo della rivista New Covenant intitolato”Parish on fire”(“Parrocchia in fiamme”),che esisteva una parrocchia cattolica in Florida a Pembroke Pines ,la parrocchia di St. Boniface, il cui parroco, il reverendo Michael Eivers, aveva adottato (fin dal 1983 lui per primo nella chiesa cattolica ) un metodo di evangelizzazione desunto da una esperienza pentacostale coreana,denominato “Sistema di cellule di evangelizzazione”

 

 

Don Pigi andò a visitare questa parrocchia ed incontrò veramente una parrocchia in fiamma rinnovata dallo Spirito Santo,totalmente impegnata nell’amore di Gesù,aperta all’incontro ed alla comprensione di tutti coloro che,per qualsiasi motivo ,fossero da considerarsi lontani.

L’anno successivo , questa esperienza,delle cellule iniziò a S.Eustorgio Milano parrocchia di don Pigi,prima con un corso di addestramento per leader poi con l’avvio di 4 cellule provvisorie.

Nel 1988 l’invito fu rivolto a tutta la comunità e si formarono 15 cellule.

Attraverso il Seminario internazionale ,organizzato ogni anno in S.Eustorgio a partire dal 1990,il metodo delle cellule parrocchiali è stato diffuso in tutto il mondo cattolico. Nel 2009 il metodo è stato approvato ad experimentum dal consiglio pontificio per i laici che lo ha approvato poi ,in maniera definitiva ,nel 2015.

L’inizio di tutta questa Grazia è avvenuto per opera dello Spirito Santo che ha fatto incontrare questi due sacerdoti.

Allego qui di seguito il ricordo di padre Eivers scritto ,a nome di don Pigi da don Paul Fenech vicepresidente dell’Organismo Internazionale di Servizio dello SCPE ,un pensiero ed una preghiera particolare per don Pigi che sta riprendendosi dai problemi di salute incontrati recentemente.

 

 

 

 


 

A nome di don PiGi, dell’Organismo Internazionale di Servizio per le Cellule Parrocchiali di Evangelizzazione e della parrocchia di S. Eustorgio di Milano, desideriamo esprimere la nostra vicinanza alla famiglia, a tutta la comunità parrocchiale e alle cellule di St Edwards in questo momento di grande dolore per la morte di Padre Michael Eivers. 

Avremmo voluto essere fisicamente presenti in questa circostanza per farvi sentire tutto il nostro affetto e la nostra vicinanza, ma siamo certi che il Signore vi darà la certezza della nostra vicinanza attraverso il dono dello Spirito.

La perdita di Padre Michael è la perdita di un padre, di un pastore e di un grande profeta. Desideriamo vivere la sua perdita come il chicco di grano che muore per portare frutti abbondanti che restano. La sua morte è il sigillo di una vita offerta. Ricevendo il Battesimo nello Spirito Santo, egli ha accettato di vivere il suo Battesimo, desiderando di morire con Cristo per una Vita Nuova nello Spirito. E quando ha incontrato le cellule di evangelizzazione, egli è stato il primo ad abbandonare i metodi pastorali nei quali era stato formato per donare la sua vita per questa metodologia che avrebbe potuto trasformare la vita di molti cattolici come al presente sta trasformando la vita di molti nostri fratelli cristiani, conducendoli ad una nuova visione di parrocchia come comunità che evangelizza.

Noi crediamo fermamente insieme a ciascuno di voi che Dio Padre di Misericordia accoglierà il sacrificio sacerdotale di Padre Michael insieme con la sua continua intercessione per voi e per noi, perché lo spirito di novità e la nuova evangelizzazione possa crescere prima di tutto e più di tutto nel vostro amato paese.

Possa il Signore trasformare le nostre lacrime in gioia, perché voi sarete testimoni di una nuova epoca di nascita e di moltiplicazione delle cellule e di trasformazione di molte parrocchie nella vostra diocesi e in tutte le diocesi dell’America grazie all’intercessione di padre Michael che ci accompagnerà sempre.

 

Con tanto amore e uniti dalla preghiera,



Don Paul Fenech

Vice Presidente

 

 

12 gennaio, 2017

 

Chi è online

Abbiamo 55 visitatori e nessun utente online