Riportiamo un articolo pubblicato su Zenit  che ha intervistato il consiglio dei promotori  dell' Organismo Internazionale di Servizio delle Cellule Parrocchiali di Evangelizzazione .  Per alcune delle informazioni contenute nell'articolo  vedi anche quanto anticipato lo scorso settembre nell'articolo intitolato " Diffusione nel mondo delle cellule parrocchiali."
 

Cellule Parrocchiali di Evangelizzazione, un organismo sempre più in crescita

 

 Il 5 e 6 novembre scorsi si sono incontrati nella parrocchia di Sant'Eustorgio a Milano, i promotori dell’Organismo Internazionale di Servizio delle Cellule Parrocchiali di Evangelizzazione. Le due giornate sono state di intensissimo lavoro: i promotori, provenienti da tutte le parti del mondo, oltre ad aver fatto il punto della situazione, hanno presentato, infatti, le iniziative e i viaggi a favore dello sviluppo del metodo delle Cellule Parrocchiali.

Molti sono i frutti germinati grazie ai molteplici incontri nazionali e internazionali, che si sono tenuti in Canada, in Irlanda, in Francia, a Malta e in Italia. Impressionante la partecipazione di più di mille persone durante il recente incontro delle Cellule nella città di Palermo.

Quanto mai sorprendenti sono state le missioni in Uganda, nell'isola di Mauritius, in Cina e a Taiwan. Intenso è pure il lavoro programmato nei Paesi dell’Europa dell’Est: Ungheria, Repubblica Ceca, Albania. Anche in Lituania, in Lettonia e in Polonia le Cellule Parrocchiali si stanno mirabilmente sviluppando.

Grandi prospettive di crescita vengono pure dalla Colombia, dove don PiGi, insieme alla segretaria dell’Organismo Paola Marangione, si è recato nel mese di agosto 2013. È stato invitato dal Superiore generale dei Padri Eudisti, padre Camillo Bernai, che vuole adottare il metodo delle Cellule per le 80 parrocchie affidate al suo Ordine in America Latina. Contemporaneamente due Vescovi di Bogotà sarebbero interessati a inserire nel piano pastorale diocesano dell’anno prossimo il metodo delle Cellule. Anche padre Diego Jaramillo, rettore dell’Università Minuto de Dios (17.000 studenti) vorrebbe adottare il metodo delle Cellule all’interno dell’Università, come strumento formativo di crescita spirituale degli iscritti.

Il secondo e importante argomento affrontato nell'incontro è stato il passaggio dall'approvazione temporanea dello Statuto dell'Organismo a quella definitiva. Avvenuta la prima nel 2009, la seconda è prevista dopo 5 anni di “prova”. E, infatti, nel 2014 il Pontificio Consiglio per i Laici promuoverà definitivamente questo metodo di evangelizzazione. A tale proposito è stata presentata l'organizzazione di due grandi eventi del prossimo anno: il Primo Incontro Nazionale del Leader a Palermo dal 25 al 27 Aprile 2014, che avrà per tema l'affermazione di papa Francesco “Andate senza paura per servire”, e il consueto Seminario Internazionale sul Sistema delle Cellule Parrocchiali di Evangelizzazione a Milano, presso la parrocchia di sant’Eustorgio, dal 2 al 5 Giugno. Quest’ultimo sarà particolarmente improntato sulla Gratitudine, poiché coincide con il 25.mo anniversario della nascita degli stessi Seminari, proposti prima alla realtà europea e poi al mondo intero. Per tale occasione la sfida è raccogliere testimonianze significative per pubblicarle in un libro. Un incontro, dunque, molto costruttivo e importante che ha fissato i modi e i tempi per procedere con l'evangelizzazione anche nel prossimo anno.

L'Organismo è stato approvato il 2 Aprile 2009, dal Presidente del Pontificio Consiglio per i Laici, cardinal Stanislaw Rylko, che ne ha fortemente incoraggiato la sua opera di ardente evangelizzazione nelle parrocchie e nelle diocesi di molte nazioni del mondo. Si realizza così capillarmente quanto affermava il beato Giovanni Paolo II: “La parrocchia è la cellula vitale nella quale trova naturale collocazione la partecipazione dei laici all’edificazione e alla missione della Chiesa nel mondo. È presenza che richiama costantemente ogni uomo a confrontarsi con il senso ultimo della vita; è porta aperta a tutti, perchè ognuno possa accedere al cammino della salvezza. In una parola, la parrocchia è il luogo per eccellenza dell’annuncio di Cristo e dell’educazione alla fede, proprio per questo ha bisogno di rinnovarsi costantemente per divenire vera “comunità di comunità”, capace di un’azione missionaria veramente incisiva” [1].

Leggi tutto...

CElluleDomenica 6-10-2013 è iniziato il sedicesimo anno delle Cellule parrocchiali di Evangelizzazione nella nostra parrocchia. Ci siamo ritrovati in chiesa numerosi per partecipare alla celebrazione dell’Eucaristia alle ore 11.30.

I ceri che ciascuna cellula accende all’inizio dell’incontro settimanale nelle case , a significare la presenza di Gesù che illumina il cammino della nostra vita, sono stati portati in processione all’altare

Un membro per ogni cellula ha depositato il cero ai piedi di un cartellone che rappresenta la vite, i tralci ed i frutti.I grappoli d’uva, i frutti, sono contrassegnati dal numero di una cellula e rappresentano tutte le cellule nate in questi sedici anni. Alla fine della messa, prima della benedizione, il parroco don Alberto ha introdotto la testimonianza di una leader di cellula, Giada ,che è allegata.

Alla fine della messa è stato distribuito un volantino con informazioni sulle cellule,che è allegato.

Durante il primo incontro di cellula ci è stato offerta, attraverso l’insegnamento di don Alberto , la motivazione a riprendere ,continuare ad essere disponibili a realizzare la volontà di Dio, che Gesù ci ha comunicato: il desiderio che a tutti gli uomini venga annunciato il Vangelo: la buona notizia del Regno di Dio che si è fatto vicino a noi .

Ci attende un anno per assolvere a questo compito!

 

Testimonianza Giada

 

Volantino informativo

 

INIZIO ANNO CELLULEIMG 3501

 

 

 

INIZIO ANNO CELLULEIMG 3503

 

Domenica 6-10-2013 inizia il sedicesimo anno delle Cellule parrocchiali di Evangelizzazione; ci ritroveremo in chiesa per partecipare alla celebrazione dell’Eucaristia alle ore 11.30.Le poche istruzioni necessarie vi saranno date dalla nostra segretaria Anna Maria.

Ci ritroveremo ancora pieni di entusiasmo per la bella esperienza vissuta insieme il 18 maggio,quando abbiamo partecipato numerosi (400 della diocesi di roma di cui 250 della nostra parrocchia ,insieme con circa 1000 persone provenienti da tutte le parti del mondo) alla veglia di Pentecoste con il Papa.

Molti di noi hanno potuto partecipare ai due incontri estivi di evangelizzazione in parrocchia dove abbiamo avuto modo di riflettere sul brano del vangelo di Mt 13,44-46 proposto dal nostro parroco don Alberto.che ci ha aiutati a riscoprire l’amore di Dio che ci considera perle preziose;questo amore che cambia la nostra vita ci spinge ad aiutare anche i fratelli lontani a farsi trovare da Dio che li sta cercando come il mercante della parabola.

Iiniziamo quest’ anno gli incontri di cellula nelle case e sul posto di lavoro a partire dal prossimo lunedì 7 ottobre.

Anche quest’ anno ,nel nostro cammino, troveremo sostegno e formazione per l’ evangelizzazione nella preghiera,nell’ascolto dell’insegnamento settimanale del nostro parroco,nella lettura ed approfondimento della Parola ,nella condivisione di come il Signore opera nella nostra vita ,e del nostro servizio per i fratelli..

 

Per chi visita questo sito e non essendo membro delle cellule volesse sapere di più di questa esperienza pastorale diciamo che le Cellule parrocchiali di Evangelizzazione non sono un movimento,un’ associazione una comunità, sono un nuovo carisma donato alla Chiesa per essere di stimolo alla conversione pastorale di tutta la comunità parrocchiale all'evangelizzazione

Questo metodo pastorale di evangelizzazione è stato approvato il 29 maggio 2009 dal Pontificio Consiglio per i Laici.

Le cellule parrocchiali nascono ed operano nella parrocchia

Le cellule attuano il grande mandato di proclamare il Vangelo ad ogni creatura(Mc16,15), di fare discepoli (Mt28,18-20).

 

 

“Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura”.

(Mc 16,15)

 

“A me è stato dato ogni potere in cielo e sulla terra. 19Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, 20insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo”.

(Mt 28,18-20)

 

 Questo mandato è stato trasmesso fino ai giorni di oggi dal Magistero della Chiesa

 

“Evangelizzare è la grazia e La vocazione propria della Chiesa, la sua identità più profonda. Essa esiste per evangelizzare”(Paolo VI, EN 14)

 

“Nessun credente in Cristo, nessuna istituzione della Chiesa può sottrarsi a questo dovere supremo: annunziare Cristo a tutti i popoli”

(Giovanni Paolo II Redemptoris Missio 3).

 

«La Chiesa è missionaria nella sua essenza. Non possiamo tenere per noi le parole di vita eterna che ci sono date nell’incontro con Gesù Cristo: esse sono per tutti, per ogni uomo. Ogni persona del nostro tempo, lo sappia oppure no, ha bisogno di questo annuncio.

A noi la responsabilità di trasmettere quello che a nostra volta, per grazia, abbiamo ricevuto»

(Benedetto XVI, Esortazione Apostolica Post Sinodale Verbum Domini

 

"Non cediamo al pessimismo e allo scoraggiamento: abbiamo la ferma certezza che lo Spirito Santo dona alla Chiesa,con il suo soffio possente,il coraggio di perseverare e anche di cercare nuovi metodidi evangelizzazione,per portare il vangelo fino agli estremi confini della terra(cfr At1,8) (Papa Francesco,Udienza ai Cardinali SalaClementina15 marzo2013))

 

 

Le cellule sono piccoli gruppi di laici che si incontrano settimanalmente in una casa per pregare,condividere , meditare la parola di Dio e formarsi e sostenersi nell’evangelizzazione .

L’obiettivo di ogni cellula è di accogliere altre persone fino a moltiplicarsi, creando un nuovo gruppo, per offrire ad altre persone ancora la possibilità di entrare in contatto con il Vangelo.

 

Prodigatevi a ridar vita in ogni parrocchia, ai piccoli gruppi che annunciano Cristo e la sua Parola, luoghi dove sia possibile sperimentare la fede, esercitare la carità, organizzare la speranza” (BENEDETTO XVI, Convegno Diocesano, Roma, 29/05/2009)

 

 "Dio é uscito da sestesso per venirein mezzo a noi,ha portato la sua tenda tra di noi per portarcila sua misericordiache salva e dona  speranaza.Anche noi,se vogliamoseguirlo e rimanere con Lui,non dobbiamoaccontentarci di restare nel recinto delle novantanove pecore,dobbiamo usciree cercare la pecorella smarrita,quella più lontana"

(Papa francesco,I Udienza Generale)

 

Se conosci qualche persona che è lontana dalla Chiesa e desideri comprendere come annunciargli il Vangelo,come rispondere alle sue difficoltà e obiezioni ;se vuoi condividere con altre persone questo desiderio di portare il Vangelo in incontro settimanale di comunione e di formazione , la cellula risponde a queste esigenze.

 

La missione rinnova la Chiesa ,ringiovanisce la fede e l’identità cristiana,dà nuovo entusiasmo e nuove motivazioni .La fede si rafforza donandola!

(Giovanni Paolo II Redemptoris Missio, 2 )”

 

Per chi volesse sapere più informazioni sulle cellule parrocchiali e sulla storia delle cellule nella nostra parrocchia , le troverà alla pg 10 di questo sito.

 

 

Papa Francesco ha chiesto a uomini e donne di buona volontà di offrire una giornata di preghiera e digiuno, SABATO 7 SETTEMBRE per la PACE IN SIRIA.
Dalle ore 19 alle 24 ci sarà una Veglia in Piazza San Pietro
Chi vuole  andare insieme alla veglia può fare riferimento a suor Maria Elena.(Parrocchia Provvidenza 06.58209825 )
Sarebbe buono anche sapere chi non può andare ed eventualmente organizzare la preghiera in chiesa .

Chi è online

Abbiamo 65 visitatori e nessun utente online