Sono venti anni che l’esperienza delle cellule parrocchiali di evangelizzazione è iniziata nella nostra parrocchia.

 

Nella settimana dal 18 al 22 giugno del 1997 sei fratelli della parrocchia (Ugo,Pasquale,Cristina,Vanda ,Giovanna.M,Giovanna.S parteciparono insieme al viceparroco don Gian Matteo Botto al seminario di S.Eustorgio a Milano,dove veniva illustrato il metodo delle cellule.

In occasione della Solennità dell’Assunta,il 15 agosto 1997,fu rivolto un invito

a chi volesse,della nostra comunità parrocchiale, iniziare l’esperienza delle Cellule Parrocchiali di Evangelizzazione,a partecipare al “Primo seminario leader” organizzato in parrocchia, per poi proporre l’esperienza delle cellule a tutti i parrocchiani a conclusione della Missione Cittadina .

Il primo seminario leader si svolse dal 13 Settembre al 18 Ottobre 1997. Gli iscritti furono 14 ma due(Clelia ed Anna.B) si ammalarono e non poterono proseguire.

I 12 partecipanti ,terminato il primo seminario leader, iniziarono le 2 cellule provvisorie che si riunirono settimanalmente rispettivamente a casa di Vanda (Vanda,Maria Felicita,Anna.C,Giovanna.M,Carla,Rossana.B) e a casa di Paola e Vincenzo(Paola,Vincenzo.Pasquale,Concetta,Cristina,Giovanna.S) in modo di assimilare il metodo e farne esperienza.

L’avvio delle cellule definitive(5 cellule 40 persone) avvenne il 6 Maggio 1998, durante la santa Messa delle 18.30 presieduta dal vescovo del settore Ovest della Diocesi di Roma, Sua Eccellenza Reverendissima Monsignor Vincenzo Apicella.

In questi anni, con la Grazia di Dio,pregando per i membri del nostro ambiente di vita e condividendo con loro quel poco di Gesù che abbiamo incontrato , ci siamo sforzati di aiutare alcuni fratelli ad avvicinarsi e/o riavvicinarsi al Signore motivandoli e facilitandoli a prendere parte in maniera attiva ai servizi che vengono svolti nella parrocchia.

Ci siamo incontrati in chiesa,oggi sabato 26 agosto alle ore 10.30,per accompagnare Nicoletta Viscillo nel giorno del suo funerale,pregando per lei e per la sua famiglia.Come ha detto il sacerdote ,durante la celebrazione,Nicoletta la ricordiamo per tuttto il bene che ha fatto per tanti anni nella comunità parrocchiale,in particolare nel suo servizio di catechista e ministro straordinario dell'eucaristia;alle persone con cui veniva in  contatto nello svogimento del suo servizio non faceva mancare ,anche in seguito,la sua vicinanza ,il suo sostegno,la sua cura nella loro vita.

Persona sempre attenta alle novitò nella Chiesa,Nicoletta aveva aderito al cammino delle cellule parrocchiali di evangelizzazione partecipando al corso di formazione per leader di cellula organizzato nella nostra parrocchia nell'anno 1999 e diventando in seguito leader di una cellula ,la numero 16,fino al 2008.

Ringraziamo il Signore di averla donata alla nostra comunità.

L ‘invito a questo evento diceva così:

“ Carissimo/a,                      
è con grande gioia che invitiamo te e tutti i giovani della tua realtà delle Cellule all’incontro che si terrà dal
29 aprile al 1 maggio 2017 proprio là dove le Cellule sono nate: a Milano, presso la Parrocchia di Sant'Eustorgio.
Dopo il primo incontro, svoltosi a Città di Castello, vogliamo riproporre questa avventura per conoscerci, condividere e gioire assieme! Il titolo dell'incontro,
Io scelgo Te, spalanca il cuore al mondo ricorda con forza che mettere Gesù al centro della propria vita fa incontrare la gioia vera, fa correre verso il mondo con fiducia e amore..Che cosa aspetti? Spalanca il tuo cuore!!!
L'Equipe Giovani”

Tre giovani della nostra comunità parrocchiale sono andati ed hanno vissuto con grande gioia questo evento.

Di seguito é  riportata  la testimonianza di due di loro :

 

"Sono stati  giorni intensi, quelli cheho vissuto per tutto il periodo nella basilica di S.Eustorgio di Milano; in primo luogo per l'ambizione che aveva questo progetto:radunare tati giovani d'italia uniti dalla passione per Gesù e per la sua parola.In secondo luogo,per quel sentire comune di evangelizzare le persone che ci circondano, portando il vangelo nelle nostre case, tra i nostri amici o semplicemente nelle nostre azioni quotidiane. Con canti, balli e tante risate ci siamo sentiti fin da subito un’unità, o meglio, Comunità, noi giovani “cellulini” provenienti dalle zone più disparate dell’Italia sembravamo, fin dall’ingresso in quella bellissima area museale che ci ha ospitato, facenti parte di una unica famiglia.La bellezza e la sacralità di quel  luogo,la Basilica di S.Eustorgio, che non tutti ricordano ma fu il primo Duomo di Milano, è un luogo ricco di storia e pieno di tesori per noi cristiani: dalle reliquie dei Re magi, al cimitero paleocristiano, alla tomba funeraria di San Pietro di Verona martire. Tutto questo ha fatto da contorno per riflettere profondamente sui noi stessi e sulle nostre paure, coadiuvati dalla bellissima introduzione di Don Pigi, che ha dato testimonianza della sua tenacia e simpatia nonostante i suoi 86 anni, e la sua profonda passione per ciò che ha fatto e ancora oggi fa. A seguire Don Samuele e poi Don Giacomo ci hanno spinto a indagare sui nostri momenti più bui, sulle “nostre notti”, per scoprire la bellezza della luce del Mondo, il nostro salvatore Gesù Cristo per riscoprirlo e seguirlo in risposta alla sua chiamata come appunto dice il titolo di questo seminario “IO SCELGO TE ”.                                                                               

  Invito caldamente altri giovani a partecipare a questo seminario ricco di tematiche bibliche, lette in chiave allegra e divertente, con spunti biblici rapportati alla vita quotidiana di oggi. Un vero percorso di fede improntato a suscitare una forte analisi introspettiva che porta inevitabilmente ad una crescita ed ad una profonda riflessione interiore."

 

Diana

 

L'esperienza che ho vissuto lì è stata unica, una cosa che son rimasto senza parole, che mi ha portato a trovare la serenità interiore in solo tre giorni, quello che a Roma in quasi due anni non ci sono riuscito  anche  trovandomi molto bene nella parrocchia e nella comunità di cui faccio parte. Il momento più bello che ho vissuto lì, è quello della condivisione nella quale mi sono messo a nudo senza avere pudore di niente e senza pensare al giudizio delle persone, condividendo e dicendo quello che sentivo dal cuore. Le persone che ho conosciuto e la famiglia che ci ha ospitato ci hanno accolto in modo straordinario. Mi ha aperto tanti nuovi spunti su come affrontare la mia fede, di rafforzarla sempre di più e di non sentirmi più solo. Di questi incontri ne farei altri 1000 perché ogni giorno impari e provi cose nuove e al tempo stesso attraverso la fede stringi nuovi legami; é una esperienza da far conoscere a  nuove persone un'esperienza che se non si prova non si può spiegare. Questo incontro di Milano mi ha dato finalmente la possibilità di avere le idee più chiare su quello che vorrei fare per servire Dio e per l’evangelizzazione....un giorno vorrei aiutare tutti quei ragazzi che non si possono permettere di studiare o che si trovano per strada accogliendoli e testimoniando attraverso la parola di Dio che siamo tutti uguali.Vorrei inoltre motivare nuovi giovani ad evangelizzare attraverso le diverse esperienze che hanno avuto. Voglio chiudere questa mia testimonianza con questa frase che mi è rimasta in mente dall'incontro: questi miei sbagli sono Angeli e carezze di Dio, senza passi falsi non sarei quello che sono. ....Grazie di tutto e di questa esperienza che ho vissuto.

 

 

 

Rocco

 

 

 

 

 

Abbiamo saputo della scomparsa di padre Michael Eivers che era il promotore USA per l'Organismo  Internazionale di  Servizio del Sistema delle Cellule Parrochhiali di Evangelizzazione.Preghiamo per lui, ed,insieme a lui, per la parrocchia di St Edward  ed in particolare per le sue collaboratrici Claudia Sailsman ed Ileana Iglesias che continueranno a seguire le cellule  USA.

Anche per coloro che non lo avevano conosciuto personalmente ,il nome di padre Eivers era divenuto familiare attraverso la testimonianza commossa di don Piergiorgio Perini (don Pigi) presidente dell’Organismo Internazionale di Servizio del Sistema delle Cellule Parrocchiali di Evangelizzazione (SCPE)

Don Pigi racconta (vedi la premessa al libro”Corso Leader” ,pgg 5-14) di aver appreso nel giugno 1986 ,attraverso la lettura di un articolo della rivista New Covenant intitolato”Parish on fire”(“Parrocchia in fiamme”),che esisteva una parrocchia cattolica in Florida a Pembroke Pines ,la parrocchia di St. Boniface, il cui parroco, il reverendo Michael Eivers, aveva adottato (fin dal 1983 lui per primo nella chiesa cattolica ) un metodo di evangelizzazione desunto da una esperienza pentacostale coreana,denominato “Sistema di cellule di evangelizzazione”

 

 

Don Pigi andò a visitare questa parrocchia ed incontrò veramente una parrocchia in fiamma rinnovata dallo Spirito Santo,totalmente impegnata nell’amore di Gesù,aperta all’incontro ed alla comprensione di tutti coloro che,per qualsiasi motivo ,fossero da considerarsi lontani.

L’anno successivo , questa esperienza,delle cellule iniziò a S.Eustorgio Milano parrocchia di don Pigi,prima con un corso di addestramento per leader poi con l’avvio di 4 cellule provvisorie.

Nel 1988 l’invito fu rivolto a tutta la comunità e si formarono 15 cellule.

Attraverso il Seminario internazionale ,organizzato ogni anno in S.Eustorgio a partire dal 1990,il metodo delle cellule parrocchiali è stato diffuso in tutto il mondo cattolico. Nel 2009 il metodo è stato approvato ad experimentum dal consiglio pontificio per i laici che lo ha approvato poi ,in maniera definitiva ,nel 2015.

L’inizio di tutta questa Grazia è avvenuto per opera dello Spirito Santo che ha fatto incontrare questi due sacerdoti.

Allego qui di seguito il ricordo di padre Eivers scritto ,a nome di don Pigi da don Paul Fenech vicepresidente dell’Organismo Internazionale di Servizio dello SCPE ,un pensiero ed una preghiera particolare per don Pigi che sta riprendendosi dai problemi di salute incontrati recentemente.

 

 

 

 

Leggi tutto...

Chi è online

Abbiamo 35 visitatori e nessun utente online